mercoledì 8 marzo 2017

ELENA ROSE INTERVISTA


1. Ciao, Elena. È un piacere averti qui oggi. Ti va di raccontarci chi sei?

     Ciao, piacere mio. Allora eccomi qui a nudo… Sono Elena, mamma di una donna di anni 18. Moglie da 18 anni. Mi piace ridere e divertirmi in ogni occasione, non mi tiro indietro quando si deve festeggiare. Allo stesso modo, però, sono riservata e schiva. Non mi piace intromettermi e dire per forza ciò che penso. Cerco sempre di capire le motivazioni di chi mi parla. Vivo nella mia fantasia da sempre, mi piace immergermi in questo mondo per dimenticare tutto.


2. L’autore in primo luogo è un lettore. Vorresti parlarci dei tuoi autori, generi preferiti e cosa è per te leggere?

    Non smetterei mai di amare la Reisz. È forse l’unica autrice che amo senza misura. Non mi piace però fissarmi su una cosa sola, credo che ognuno può regalarmi qualcosa. Se decido di leggere un libro, non importa di chi sia, ma ciò che saprà darmi. Amo il fantasy, ultimamente mi sono appassionata al distopico, ma l’erotico rimane in assoluto il mio preferito. Leggere è prendere un treno e viaggiare senza conoscere la meta…


3. Cosa diresti a qualcuno che non legge per convincerlo a leggere?

    Hai mai desiderato viaggiare senza sapere il perché o il dove? Un libro è questo!

4. Com'è nata l’idea di voler scrivere?

    Nel 2010 mi venne in mente l’ennesima storia, fino ad allora, non avevo mai pensato di mettere tutto su carta, poi… l’ho fatto! Un istinto!

4. Dove trai le tue ispirazioni?

     La vita, quello che vivo, che ascolto semplicemente in un bar tra due amiche. La maggior parte delle volte è un vero e proprio sogno. Chiudo gli occhi la sera inconsapevole di conoscere il mio prossimo personaggio. Mi racconta, mi spiega cosa vuole che dica… praticamente una pazza!


5. Un libro che ti ha cambiato la vita e perché…

     Sempre lei… dopo aver letto la Reisz ho capito chi davvero potevo e volevo essere. Quello che intendo però è la libertà, no sesso estremo o altro, ma ho capito che potevo amare anche la mia fantasia senza paure.

6. Chi ti ha e ti sostiene nel tuo percorso?

Inizialmente la mia famiglia, mi hanno incoraggiata e sostenuta. Ora ho donne e uomini che mi apprezzano anche quando cado nel brutto incubo dell’insicurezza. Sì, parlo dei miei “fan”

7. Come definiresti i tuoi libri?

Romantici, pieni d’amore, paure, insicurezze e forza… hanno solo un po’ di peperoncino…

8. Cara Rose, ti rispecchi nei protagonisti dei tuoi libri?

In alcuni sì, molto… troppo. In altri molto poco. Io non sono loro, io li lascio parlare.

9. C’è del vero nelle tue storie? O è tutto frutto di fantasia?

Per alcune cose sì, ho preso spunto da situazioni reali, il resto è la mia pazza fantasia.


10. Perché consiglieresti di leggere il tuo libro e a chi lo consiglieresti?

    A chi ama sognare l’amore, una relazione con i pro e i contro, a chi ha voglia di un po’ di tranquillità, ore semplici e rilassanti. I miei racconti sono semplici e alla mano… come me!

 Spazio libero, per saluti o altro. Se c'è qualcosa che vorresti aggiungere..

    Voglio concludere dicendo che potrei lasciarvi un sorriso, una lacrima un’emozione… Questo non posso garantirlo, posso solo sperarlo. È questo il vero successo di uno scrittore. 
Grazie per avermi ascoltata… un abbraccio dalla vostra Elena 

1 commento:

  1. Bellissima intervista! Io ho letto tutti i romanzi di Elena e posso assicurare che l'erotismo é solo la cornice (una splendida cornice). Dentro c'é una quantità immensa di emozioni! Ogni volta riesce a stravolgerti in maniera diversa!

    RispondiElimina